Madonna del Gonfalone

Sorge nel punto più alto della città, in località detta La Torre, così denominata forse a ricordo dell’antica fortezza distrutta da Andrea Tomacelli. La data della sua costruzione è sconosciuta, ma non può essere posteriore al XVI secolo. Il nome le deriva dal fatto che anticamente il gonfalone comunale veniva custodito al suo interno, in quanto la chiesa, per la sua elevata posizione, non si prestava a facili attacchi da parte dei nemici. Originariamente la chiesa appartenne all’Ordine francescano; in un epoca più tarda fu aggiunta la sacrestia che risultò talmente spaziosa da indurre il priore ad avanzare richiesta affinché fosse trasformata in convento.

Questa autorizzazione non fu data e nel XVII secolo le stanze superiori furono adibite a scuola pubblica.L’altare maggiore, dedicato alla Madonna, è decorato con stucchi dorati dei fratelli Stronconesi Cristoforo e Gregorio Grimani. Ai lati dell’altare si trovano i dipinti di S. Giorgio e S. Biagio, opere di Giuseppe Bastiani da Macerata (1612). La cappella di destra custodiva un tempo il bossolo dei Priori (oggi presso la sede comunale), in quanto i Priori venivano in questa chiesa ad ascoltare la messa la prima domenica successiva alla loro elezione.
Comune di Stroncone
Via Contessa 74 - 05039 Stroncone (Tr)
Tel. 0744 6098 - Fax 0744/609500 - P.IVA: 00179380555
IBAN: IT69K0631572760000064000013
PEC: comune.stroncone@postacert.umbria.it
Designed by: Dream Factory Design
loghi enti finanziatori